Spotter of the week - Helicopters Spotter

Chi sono gli spotter e perché questa figura è così interessante per il mondo dell'aviazione?

Abbiamo deciso di creare la rubrica "Spotter of the week" per presentare questi fotografi di eccezione, che atterrano in questo mondo come appassionati e sempre più spesso finiscono per diventare dei veri e propri professionisti!


 

Andrea e Rajna : @helicoptersspotter

Di dove siete? Passirano | Lombardia  (Italy)

Quanti anni avete? 41 e 46

Quale è il vostro nickname da spotter? helicoptersspotter

Da quanti anni siete spotter? Dal 2014

Cosa significa per voi essere uno spotter? 
È dare sfogo alla nostra passione per la fotografia, immortalando i nostri soggetti preferiti.

Come è iniziata la vostra passione come spotter?  
Tutto è iniziato con il nonno di Rajna che ci ha trasmesso la passione per la fotografia. Successivamente in occasione di un volo panoramico in Adamello, regalato al nonno per rivedere le sue amate Cime, abbiamo incanalato la nostra fotografia su quella fantastica macchina… l’elicottero.

Qual è il vostro aeroporto o campo volo "di casa"? 
Purtroppo non ce n’è uno nelle nostre vicinanze, di conseguenza ci spostiamo molto, prevalentemente in nord Italia e spesso anche in Svizzera.

Quali sono i mezzi che preferite spottare? 
Il miglior soggetto da spottare, utilizzando anche un po’ di tecnica fotografica, è sicuramente l’elicottero meglio se in attività di lavoro o contestualizzato in situazioni operative.

Qual è il servizio da spotter più bello che avete fatto sino ad oggi? 
Fino ad oggi la miglior spotterata è senz’altro quella dei 2 giorni passati a Raron in occasione del compleanno di Air Zermatt nel 2018.

Come spotter, dove vi piacerebbe andare a scattare?
A causa del COVID è stato cancellato un evento al quale vorremmo partecipare già da un paio d’anni e si svolge a Cholet.

C'è un "big spotter" da cui prendete ispirazione? 
Nel mondo spotter purtroppo al momento no ma ci ispiriamo a grandi fotografi di altri settori come ad esempio dei ritrattisti piuttosto che degli streeter, oppure nel settore fotografia sportiva, che un po’ si avvicina alla fotografia spotter, seguiamo il lavoro di Soldano.

Raccontateci un aneddoto divertente che vi è capitato mentre spottavate:
Non c’è un aneddoto divertente in particolare, quando ci troviamo a spotterare ci divertiamo sempre a maggior ragione ora che nella nostra squadra è entrato a farne parte il nostro bassotto Charlie.

Avete seguito qualche corso per migliorare la vostra tecnica da spotter e/o conoscere meglio i mezzi e/o approfondire la vostra conoscenza del mondo dell'aviazione?  
La nostra formazione è fotografica a 360 gradi, abbiamo seguito workshop di fotografia ed ovviamente abbiamo studiato per anni la materia, come sempre la miglior scuola xperaffinare la tecnica resta sempre la prova sul campo. A livello di studi io (Andrea) mi sono diplomato all’Itaer di Forlì nel 1994 come Perito del Trasporto Aereo e ho conseguito il brevetto di pilota di secondo grado il primo Dicembre 1993.

Qual è la vostra più grande soddisfazione come spotter? 
La più grande soddisfazione è quella per noi stessi , i tratta di una passione e non di un lavoro, questo ci permette di staccare dal nostro lavoro vero (quello che paga l’attrezzatura fotografica) e goderci appieno tutte le occasioni che in questo ambito si presentano.

Quali sono i canali su cui è possibile vedere i vostri scatti?

Instagram: @helicoptersspotter

Facebook: @helicopters spotter